intestazione23

Uffici di Curia

Ufficio: Cancelleria Vescovile

Responsabile: Cancelliere: Mons. Alfonso Caso

Telefono: 0823786166 – (Piedimonte) – 0823615110 (Caiazzo)

E-mail: cancelleria@diocesi-alife-caiazzo.it

L’Ufficio Cancelleria Vescovile di Piedimonte Matese riceve il Martedì e il Venerdì, dalle h. 9,30 alle h. 12,30

L’Ufficio Cancelleria Vescovile di Caiazzo riceve il Mercoledì, dalle h. 9,30 alle h. 12,30. Responsabile: sac. Giovanni Fusco.

In ogni Curia deve essere costituito un Cancelliere (can. 482 par. 1) e, se necessario, può essergli dato un collaboratore con la qualifica di “vice cancelliere” (can. 482 par. 2). Essi sono automaticamente notai (can. 482 par. 3) e segretari di Curia con il compito principale di far pubblica fede dei documenti ecclesiali.

Il Cancelliere deve provvedere a che gli atti di Curia siano redatti compiutamente e che essi siano custoditi in archivio in ordine cronologico e ben schedati. Egli deve essere presente quando il Vescovo prende possesso canonico della diocesi. La stessa cosa deve fare quando un nuovo Parroco prende possesso della Parrocchia.

Un compito di rilevante delicatezza e segretezza il Codice affida inoltre al Cancelliere: ogni Vescovo diocesano, dopo aver preso possesso della Diocesi, deve compilare al più presto un elenco di Sacerdoti perchè, nel caso di sede impedita, il governo della Diocesi possa essere assunto, se la Sede Apostolica non ha provveduto diversamente, o dal Vicario generale o da un altro Sacerdote, secondo l’ordine stabilito nell’elenco. Tale elenco, che va comunicato al Metropolita è rinnovato almeno ogni 3 anni, deve essere conservato sotto segreto dal Cancelliere (can. 413 par. 1). E’ pertanto suo dovere: stendere per scritto gli atti e gli strumenti riguardanti i decreti, le disposizioni, gli obblighi e le altre questioni per le quali si richiede il suo intervento, come le problematiche matrimoniali, decreti e dispense; redigere altresì fedelmente per iscritto le pratiche in corso e approvi la firma insieme con l’indicazione del luogo, del giorno, del mese e dell’anno.